COS'È LA FRIULANA?

La chiamano scarpet, papussa, babbuccia. Allagiulia la chiama FRIU’. 

La pantofola friulana per tradizione è una scarpa povera, fatta a mano con scampoli di stoffa, copertone di bicicletta e feltro. Inizialmente venduta in grandi cesti di paglia portati a Venezia dalle donne delle campagne friulane e poi largamente utilizzata dai gondolieri. Nella sua forma semplice e nella suola di gomma, perfettamente antiscivolo, trovano la giusta divisa per le loro gondole.

L’estro ed il gusto di allagiulia elogiano così quella classe che non dovrebbe mai scomparire e donano alle amanti della raffinatezza una chiave nuova e ricercata di classicità.

Le FRIU’ allagiulia hanno carattere, stile e caratteristiche uniche e perchè no… anche personali. I tessuti della tomaia, le passamanerie, le iniziali… c’è sempre un ingrediente che conferisce unicità e particolarità ad ogni paio creato e realizzato.

Giulia ha creduto poi nel corso di tutti questi anni fosse necessario impreziosirle non solo nella foggia ma anche nella struttura perciò, pur mantenendo integra la “forma”, ne ha migliorato i “contenuti”. A partire da dettagli che ne arricchiscono lo stile, passando dall’eleganza alla praticità, i materiali anche hanno subito cambiamenti ottimali. La suola, per esempio, ora è più confortevole e morbida, fatta con materiali anallergici, atossici nonché durevoli.